Disturbi dello

Spettro Autistico

  • Instagram
  • Facebook

L’Autismo è un Disturbo del Neurosviluppo che si manifesta generalmente entro i primi 3 anni di vita del bambino e i cui sintomi permangono per tutto il corso della vita.

Le caratteristiche individuali di ogni soggetto autistico possono essere molto diverse, ma esistono due macroaree maggiormente compromesse che aiutano a definire quella che oggi viene chiamata sempre più spesso “neurodiversità”:

  • Comunicazione e Interazione sociale

  • Comportamenti, interessi o attività ristretti o ripetitivi

In relazione alle abilità di comunicazione e interazione sociale, in un soggetto autistico risultano deficitarie la reciprocità socio-emotiva, i comportamenti comunicativi non verbali e la gestione/comprensione delle relazioni. Generalmente è presente una difficoltà rilevante nella capacità di relazionarsi con gli altri e di condividere pensieri e sentimenti; il linguaggio, se presente, è utilizzato per richiedere o denominare piuttosto che per condividere.  Le relazioni spesso non sono fonte di interesse, fin da bambini è assente il gioco sociale condiviso e le attività preferite sono spesso solitarie.

In relazione all’area dei comportamenti e degli interessi è frequente riscontrare la presenza di stereotipie motorie o vocali (uso ripetitivo di parole) e un’aderenza alla routine estremamente rigida e priva di flessibilità, per cui il soggetto può manifestare marcate difficoltà ad accettare cambiamenti, anche minimi. Frequente inoltre la presenza di interessi assorbenti e ristretti che risultano particolarmente anormali per intensità e focus.

Accanto a questi sintomi basilari le persone con Autismo possono presentare, in misura più o meno marcata, anche disturbi sensoriali, problemi del sonno, di alimentazione, disarmonie motorie e/o nelle abilità cognitive, scarsa autonomia personale e sociale, autolesionismo e/o aggressività.

 

Essenziale, nel trattamento dei Disturbi dello Spettro Autistico, risulta essere una presa in carico globale che tenga in considerazione tutte le persone e le risorse che si prendono cura della persona autistica.

Se è vero infatti che dall’Autismo non si guarisce, è vero anche che un intervento precoce, globale, evidence based e rispettoso della specificità della persona permette notevoli miglioramenti e un innalzamento del livello di qualità di vita della persona, del suo nucleo familiare e degli altri sistemi di appartenenza.

Servizio di presa in carico per il Trattamento Riabilitativo  Comportamentale (ABA-VB)

Parent Training per la condivisione di strategie comportamentali volte alla gestione dei comportamenti problematici

Ponte Scuola-Famiglia. collaborazione con le insegnanti nella stesura e verifica  del Piano Educativo Individualizzato